EVENTI

Nel 2021: si va al Vitrum o al Glasstec?

Gimav, Associazione Italiana Fornitori Macchine, Impianti, Accessori e Prodotti Speciali per la Lavorazione del Vetro, ha pubblicato la nota ufficiale con la quale ha voluto rendere noto a tutta la comunità internazionale del settore, che la maggior parte delle aziende italiane non ha intenzione di partecipare all’edizione di Glasstec posticipata dagli organizzatori dal 15 al 18 giugno 2021.

Commentando la posizione resa pubblica da Gimav il Presidente di Vitrum Dino Zandonella Necca ha dichiarato: “I protagonisti dell’industria delle tecnologie per la lavorazione del vetro, preferendo Vitrum a Glasstec nel 2021, hanno voluto ribadire la necessità di preservare e rafforzare Vitrum a livello mondiale contro speculazioni opportunistiche che nulla hanno a che fare con la normale promozione dei prodotti nelle varie fiere”. Poi conferma: “A maggior ragione, nel 2021 faremo una grande edizione!”
Molti i fattori che hanno indirizzato questa scelta oltre alla volontà apertamente espressa di sostenere Vitrum: dalla data insolita della fiera tedesca, alla rinuncia dei grandi player internazionali, passando per le persistenti difficoltà causate dal Covid-19.
Proprio a questa non trascurabile “condizione di contorno” ha fatto esplicito riferimento il Presidente Gusti nel consegnare alla stampa la posizione. “Anche se ci dispiace perché siamo consapevoli di tutti gli sforzi degli organizzatori, non possiamo venire meno a quello che è un nostro preciso dovere, ovvero informare tutti gli stakeholder di quella che, dal confronto con gli associati, è emersa come un’evidenza.
A maggior ragione in un contesto che, come ci dimostrano quotidianamente i dati riferiti all’ancora incontrollata diffusione della pandemia in Europa e nel mondo, consiglia oculatezza negli investimenti e massima attenzione alla salute dei nostri clienti e collaboratori”.

production mode